Cittadini d’Europa

#Asoc1920 sta sviluppando in noi ragazzi la capacità di vedere le cose sempre da un altro punto di vista, rispetto a quello consueto. Gestire la nostra Web Radio non è semplice, implica un impegno quotidiano e tanta passione verso una terra che va raccontata. ‘Il calabrese va parlato’ diceva Corrado Alvaro e, mai come in questo momento , ci stiamo rendendo conto di quanto questa lezione sia vera. Abbiamo ascoltato tante voci, diverse prospettive ma, oggi, con la dott.ssa #AlessandraTuzza abbiamo condiviso qualcosa. E questo va ben aldilà di una procedura concorsuale che, crediamo, sia la parte meno importante di questo percorso.
Noi, come la dott. ssa #AlessandraTuzza, ci sentiamo cittadini di questa Europa che, forse, la nostra generazione, riuscirà a trasformare in quella realtà che Altiero Spinelli sognava. La vita, probabilmente, ci portera’ lontano da qui ma al richiamo della terra non sfuggiremo e, qui, torneremo. Perché se hai 17 anni e ti confronti, a scuola e nel territorio, con gente che crede, con una forza caparbia, in quello che fa, se capisci che qui ci sono persone come #UmbertoFerrari, a cui puoi rivolgerti in ogni momento, giornalisti come #BrunoPalermo e #GiuseppePipita sempre pronti a sostenerti, se ti rendi conto che una buona parte delle istituzioni (anche ad un livello troppo alto per te che ancora non occupi alcun posto in questo mondo) e della società civile è disposta ad aiutare dei ragazzini sognatori, allora, a quel punto, comprendi che lottare per questa terra, che è la tua, è un DOVERE.
Grazie #AlessandraTuzza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *